Skip to content

SCHNELLGESUNDABNEHMEN.INFO

Schnellgesundabnehmen.info

Scaricare certificato di malattia inps


Prestazioni e Servizi / Consultazione attestati di malattia. Il broswser ha JavaScript disabilitato: è possibile Ricerca per Codice Fiscale e Numero Certificato. Si tratta di un servizio dedicato che mette a disposizione degli aventi titolo, secondo specifiche modalità e secondo le rispettive competenze, i certificati. consultare e stampare gli attestati di malattia dei propri dipendenti, scaricare la lista degli attestati oppure effettuare la ricerca di un singolo attestato di malattia;. Tutti i risultati ottenuti ricercando consultazione attestati di malattia. Consultazione certificati di malattia per il cittadino consultare tutti i certificati di malattia. Tutti i risultati ottenuti ricercando certificati di malattia.

Nome: scaricare certificato di malattia inps
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 13.48 Megabytes

Scaricare certificato di malattia inps

Disciplina generale[ modifica modifica wikitesto ] Per i dipendenti pubblici la visita fiscale viene richiesta dall'ente di appartenenza all' INPS. Per i lavoratori privati, l' INPS generalmente esegue dei controlli a campione , inviando le visite fiscali tra i vari soggetti, oppure richiesti direttamente dal medico istituzionale di sede che, esaminato il caso, richiede la visita domiciliare.

Il lavoratore è tenuto alla reperibilità, presso il luogo indicato nel certificato da parte del medico certificatore dichiarato dall'assicurato; l'obbligo della correttezza della dichiarazione di reperibilità è a carico dell'assicurato.

Qualsiasi medico è tenuto a redigere il certificato di malattia, sia medico di medicina generale, medico ospedaliero, medico di continuità assistenziale nei feriali se e solo se un lavoratore è turnista notturno per il solo turno di notte, negli altri casi per massimo 72 ore solo se ricadono totalmente nell'assenza del proprio curante , libero professionista per un massimo di 10 giorni compresi in un non più due di volte l'anno.

Tutti i certificati di malattia dei dipendenti da privato sono validati da un medico INPS che ha il comando istituzionale di poter esentare dalla visita medica domiciliare o far sottoporre gli assicurati a visita diretta ambulatoriale soprattutto se vi è una evidente sproporzione tra diagnosi medico legale e prognosi o se la certificazione resa dal medico certificante non fosse valida e.

In ogni visita l'assicurato è tenuto produrre certificazione recente ed aggiornata comprovante lo stato di malattia. Qualora vi siano i presupposti per ritenere che la malattia sia terminata e che si possa riprendere l'attività lavorativa, il medico deve rilasciare un nuovo certificato che annulla quello precedente di malattia a partire dalla data di emissione , da inviare all'INPS, e da presentare al datore di lavoro al rientro. Fasce orarie di reperibilità[ modifica modifica wikitesto ] Durante la malattia, sussiste, in capo al lavoratore assente, l'obbligo di garantire la reperibilità alla vista medica di controllo.

Tale obbligo sussiste anche nei giorni non lavorativi e festivi.

Hai letto questo? SCARICA INPS MODULO AP70 DA

Il lavoratore deve preavvisare il datore di lavoro della sua assenza? Quali sono gli obblighi da rispettare durante la malattia? Andiamo quindi in ordine e vediamo sinteticamente i passaggi da seguire per non incorrere in violazioni legislative.

Si prega di dare la maggior visibilità possibile a tale comunicazione, anche le altre Sedi Provinciali riceveranno la stessa Comunicazione. Grazie per la collaborazione -Dott. I giorni precedenti alla sua redazione non possono essere considerati debitamente certificati.

Guarda questo: SCARICA VERBALE INPS

E quindi, una volta accertato lo stato di salute e cioè la malattia del lavoratore , la persistenza dell'obbligo si tradurrebbe in una imposizione di un riposo orario forzato quotidiano, che potrebbe addirittura non essere compatibile o comunque non avrebbe ragione riguardo a determinate forme patologiche la cui terapia potrebbe richiedere, per esempio, l'allontanamento dal luogo abituale di residenza per località più consone alle condizioni patologiche del soggetto.

La Corte ha sottolineato, inoltre, che il legislatore ha inteso rendere meno gravose le limitazioni delle fasce orarie di reperibilità, disponendo che il servizio di controllo dello stato di malattia e gli accertamenti preliminari al controllo stesso siano fatte nel più breve tempo possibile, nello stesso giorno, anche se domenicale o festivo.

Secondo la Suprema Corte, dunque, è evidente che il legislatore non ha voluto tutelare soltanto l'interesse del datore di lavoro al pronto accertamento della malattia, ma ha tenuto conto che non sempre uno stato morboso, che pur non rende idoneo il prestatore d'opera a determinati lavori, comporta necessariamente, per tutto il corso della malattia che egli rimanga nel suo domicilio o non svolga altre attività.

Insomma, vada per gli arresti domiciliari ma solo fino a quando non arriva il medico fiscale. Dopo di che scatta la libertà vigilata. Se il lavoratore non si presenta il giorno successivo, scatta di nuovo un'assenza ingiustificata.

Se il lavoratore non è d'accordo deve riferirlo al medico fiscale seduta stante e sarà inviato a visita presso il Primario Medico Legale dell'A. La visita fiscale non è limitata a un controllo della presenza del lavoratore in malattia nel domicilio, ma a una verifica di merito.

Ad un'assenza ingiustificata segue la trattenuta di un giorno di retribuzione in busta paga e il rifiuto dell'INPS di corrispondere al datore l'indennità di malattia.

Solitamente, alla prima assenza ingiustificata c'è la trattenuta di un giorno o fino a dieci giorni di malattia.

Nel caso di assenza ingiustificata per un numero di giorni anche non consecutivi superiori a tre nell'arco di un biennio o comunque per più di sette giorni nel corso degli ultimi 10 anni è previsto il licenziamento con preavviso giustificato motivo soggettivo. Indennità di malattia nei giorni festivi[ modifica modifica wikitesto ] La previdenza sociale corrisponde ai datori l' indennità di malattia anche nei giorni che risultino festività nazionali comandate ovvero nei giorni di sabato e domenica che presumibilmente non sono di attività lavorativa.

INPS - Istituto Nazionale Previdenza Sociale

Per ottenerlo interamente, dovrete attendere un po' di tempo di solito qualche giorno , mentre la prima parte vi verrà rilasciata immediatamente online una volta fatta la richiesta. La seconda parte, invece, per motivi di sicurezza, vi verrà spedita tramite posta presso il vostro domicilio quindi assicuratevi di lasciare i vostri dati correttamente.

Dalla pagina "Servizi Online", scorrete fino a trovare la voce "Elenco di tutti i Servizi".